Main Menu

Piazza è la prima in Sicilia

Il prossimo 24 novembre, Solennità di Cristo Re dell’Universo si celebra la giornata nazionale di sensibilizzazione per le offerte deducibili per il sostentamento del Clero. La giornata nella nostra Diocesi è stata preparata da un incontro, lo scorso 26 ottobre presso il museo diocesano, organizzato dal Servizio diocesano per la promozione del Sostegno Economico alla Chiesa, diretto dal cav. Orazio Sciascia, presieduto dal Vescovo che ha incontrato il gruppo di lavoro diocesano, i commercialisti, i responsabili dei Caf e dei patronati. Nell’occasione è stato distribuito a tutti i referenti il materiale utile alla celebrazione della giornata nelle parrocchie e sono stati resi noti i dati delle offerte raccolte lo scorso anno nei dodici Vicariati.
Complessivamente nel 2018 sono stati raccolti € 19.054,50 con un -0,2% rispetto al 2017 quando furono raccolti € 19.094,14. Rispetto al 2017 lo scorso anno è aumentato il numero dei donatori passato da 1.547 a 1.806 offerenti; dato che ancora una volta fa attestare la diocesi di Piazza Armerina al primo posto tra le diciotto diocesi siciliane per numero di offerte. Sui 12 vicariati, 4 segnalano una diminuzione nel numero di offerte (Aidone da 67 a 64; Barrafranca da 146 a 119; Pietraperzia da 94 a 89 e Valguarnera da 82 a 58. Nei 4 Vicariati su citati ad eccezione di Aidone diminuiscono anche le somme raccolte: Aidone passa da € 655,00  a € 720,00, Barrafranca da € 1.720,00 a € 1.670,00, Pietraperzia da € 1.823,00 a 1.090,00 e Valguarnera da € 675,00 a € 478,00.
Segno positivo, invece per gli altri 8 vicariati, dove in alcuni casi si registrano notevoli aumenti per il numero di offerte rispetto all’anno precedente anche se in alcuni casi diminuiscono le somme (Gela passa 838 offerte a 933 e scende da € 8.530,00 a € 8.468,50 e Piazza Armerina sale da 26 offerte a 61 offerte e scende da € 921,14 a € 718,50).
Nel panorama Regionale la diocesi di Piazza Armerina come detto, con i suoi 1.806 offerenti si attesta al primo posto e al terzo posto per somme raccolte, preceduta da Palermo con € 50.403,20 e 694 offerenti e Catania con € 28.851,51 e 572 offerenti.
Complessivamente in Sicilia nel 2018 sono stati raccolti € 197.174,01 con un -1,1% rispetto al 2017 € 199.363,16. Aumentano invece i numeri di offerenti che passano dai 5.179 del 2017 ai 5.376 dello scorso anno.



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: