Main Menu

Due i protagonisti di questa lunga storia:

I 70 anni di sacerdozio di p. Tambè

Lo scorso 14 agosto, nel corso della celebrazione Eucaristica, presieduta dal vescovo mons. Rosario Gisana, con la presenza di diversi sacerdoti, nella parrocchia Itria di Barrafranca dove è stato parroco per ben 48 anni, don Liborio Tambè ha celebrato il 70° anniversario di ordinazione sacerdotale. Settimo di dieci figli, p. Tambè nasce il 3 aprile del 1927, a Barrafranca, da Alessandro e Rosa Simonte. Al mattino del 15 agosto del 1949, a soli 22 anni e 4 mesi, il vescovo mons. Catarella, nella cappella del seminario vescovile di Piazza Armerina lo ordina presbitero. Dopo l’ordinazione per 7 anni don Liborio svolge il suo ministero nella chiesa Madre di Pietraperzia come vicario cooperatore, suscitando grande entusiasmo tra i giovani e animando il canto liturgico. In seguito è trasferito a Barrafranca come vicario parrocchiale nella parrocchia Itria dove, dopo 13 anni, è nominato parroco l’1 luglio del 1969.
Famiglia, piccolezza evangelica, amore, fiducia, sacerdozio, sono i temi dominanti delle sue riflessioni spirituali che si snodano nella raccolta dei 15 manoscritti, la “Piccolezza evangelica” che ormai da circa 40 anni continuano ad essere diffusi in tutta Italia e anche all’estero, amplificate anche dalle sue letture e commenti trasmessi da Radio Maria. Don Liborio, di recente, ha istituito, con approvazione del Vescovo, l’Associazione “Piccoli Volontari dell’Amore”, che ha il fine di meditare, vivere e diffondere la spiritualità della piccolezza evangelica.
La celebrazione di giorno 14 è stata un momento di festa e di rendimento di grazie al Signore per quanto operato nell’arco di 70 anni attraverso il ministero di p. Tambè che ha detto, tra l’altro: “Settant’anni di meraviglie indescrivibili, che solo Dio conosce. Quanti doni di Grazia! Quanti avvenimenti prodigiosi!” Al termine della celebrazione don Liborio, ha voluto fare “un po’ di storia della sua vita”, sottolineando come essa è stata segnata dalla Misericordia di Dio. “Due sono stati i protagonisti di questa lunga storia – dice p. Tambè -. La potenza di Dio e la mia debolezza. Più è aumentata la mia debolezza, più si è ingrandita la Potenza di Dio”.
Per don Liborio, la celebrazione del 70° del suo sacerdozio è stata l’occasione “per glorificare e ringraziare il Signore per tutte le meraviglie che ha voluto compiere nei 70 anni del mio Sacerdozio”. P. Tambè ha voluto sottolineare i punti di forza della sua attività sacerdotale che sono stati essenzialmente tre: La pastorale giovanile; la pastorale della famiglia; la spiritualità Eucaristica, completata dalla pastorale Vocazionale, con la formazione permanente del gruppo dei chierichetti, da cui sono venuti ben sette sacerdoti.
Tra i diversi indirizzi augurali in occasione dell’anniversario di ordinazione sacerdotale c’è quello del prof. Claudio Paternò che sintetizza la vita sacerdotale di p. Tambè: “Don Liborio è la testimonianza viva di quanta bellezza vi sia nella scelta sacerdotale. Risalta la spiritualità che si riempie di realismo, di concretezza che si manifesta nell’azione quotidiana umana. Si legge nella sua vita, come il suo entusiasmo sia sempre vivo, sempre più vivo, nel vivere il sacerdozio di Cristo partecipato alla Chiesa”.



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: