Main Menu

“Ero nudo e mi avete vestito” opera dell'Apostolato della Preghiera della Diocesi di Piazza Armerina

Indumenti per i carcerati di Enna

In occasione del momento cittadino di preghiera, che si svolge nel venerdì della seconda settimana presso la chiesa Santa Maria del Popolo ad Enna,  il Presidente Diocesano di Piazza Armerina  della Rete Mondiale di Preghiera del Papa (meglio conosciuta come Apostolato della Preghiera) ha consegnato, in nome del suo Direttore Diocesano don Filippo Incardona, la raccolta di indumenti intimi e tute al cappellano del carcere di Enna don Sebastiano Rossignolo.  Questa opera caritativa dal titolo “Ero nudo e mi avete vestito” (Mt 25,36) è stata voluta per coprire i bisogni dei fratelli reclusi presso la casa Circondariale “Bodenza” di Enna.  Don Sebastiano Rossignolo nella sua lettera di ringraziamento alla Rete Mondiale di Preghiera del Papa di Enna così scrive: “….gratitudine al Signore per aver suscitato all’interno di questi gruppi di preghiera un così tanto amore, per questa realtà sofferente. Molte sono i reclusi che oltre alle sofferenze del loro peccato sperimentano l’abbandono anche delle loro famiglie”. Il progetto “Ero nudo e mi avete vestito”, nel quale hanno partecipato generosamente i gruppi di Preghiera di Barrafranca, sarà completato nel periodo dell’Avvento con il dono di altri indumenti  da parte della Parrocchia di San Cataldo di Enna in collaborazione con  il suo centro locale della Rete mondiale di preghiera per il Papa.



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: