Main Menu

Crediamo e lavoriamo alla costruzione di una cultura dell’incontro contro i muri e le barriere di ogni tipo.

A Pietraperzia la “Marcia dei popoli”

Lunedì 3 giugno a Pietraperzia si è svolta con grande partecipazione la Marcia dei Popoli organizzata dall’Ufficio diocesano Migrantes diretto da don Osvaldo W. Brugnone! La marcia era stata programmata per il 19 aprile scorso, ma la pioggia e il maltempo ne avevano impedito la realizzazione. Vi hanno partecipato i ragazzi e gli operatori dei centri di accoglienza “Don Bosco 2000” di Aidone, Ragusa, Santa Caterina Villarmosa e Villarosa. Corale partecipazione di alunni e docenti anche dell’Istituto Comprensivo di Pietraperzia diretto dalla prof.ssa Salvatrice Faraci che ha espresso il suo sostegno e collaborazione.
La marcia è partita dal cortile dell’oratorio della suore salesiane e si è snodata lungo le vie del centro fino alla Chiesa madre dove sono state presentate lettere e testimonianze di accoglienza e integrazione.
“Crediamo e lavoriamo alla costruzione di una cultura dell’incontro – ha dichiarato don Brugnone – mentre altrove si realizzano muri e barriere di ogni tipo. Noi crediamo che sia possibile avviare percorsi di convivenza investendo su nuovi modelli di integrazione. Così, questo appuntamento – voluto dalla diocesi e sostenuto da scuola, realtà di volontariato e associazioni e comunità di migranti – vuole essere anche un contributo perché anche le nostre piccole realtà locali si colorino della bellezza e della ricchezza della diversità”.
E i responsabili dell’Ass. Don Bosco 2000 ribadiscono: “Insieme, abbiamo fatto un altro passo verso l’inclusione e la solidarietà. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato e supportato questo evento meraviglioso!”.



Rispondi