Main Menu

Don Giuseppe Pizzoli ringrazia la Dioceesi il centro missionario diocesano

Offerte delle Giornate missionarie mondiali

Come stabilito ogni anno, le offerte della giornata missionaria mondiale di ottobre e quelle del 6 gennaio in favore dell’infanzia missionaria, vanno a convergere nella cassa del fondo universale di solidarietà delle Pontificie Opere Missionarie. Ogni Chiesa particolare versa la sua offerta in questa cassa comune che è espressione della comunione della nostra diocesi con la missione della Chiesa universale, e prova tangibile della fraternità con le chiese di tutto il mondo e soprattutto con quelle in situazioni di maggiore bisogno. Attraverso questo fondo universale di solidarietà ogni chiesa locale anche la più piccola, la più giovane, la più povera condivide con gioia e responsabilità le necessità di tutte le altre in ordine a bisogni fondamentali come l’assistenza sanitaria, l’educazione scolastica e le altre attività ecclesiali. In particolare, vogliamo sottolineare che le pontificie opere missionarie sono ormai l’unico ente che garantisce il sostegno delle attività specificamente pastorali di evangelizzazione, quali: la formazione cristiana dei bambini, la formazione dei catechisti, dei seminaristi, dei sacerdoti e dei religiosi e religiose, la costruzione e il mantenimento dei luoghi di culto, la fornitura di mezzi di trasporto.
Nonostante che la pandemia abbia causato molte difficoltà tra la nostra gente e che ha creato ancora maggiori difficoltà nei paesi più poveri del mondo, la nostra diocesi è riuscita a versare nella cassa comune delle pontificie opere missionarie la somma totale di euro 2.714,00*, di cui l’1% è stato versato all’ufficio nazionale per la cooperazione missionaria tra le chiese della C.E.I. Questa somma si riferisce alle offerte raccolte durante l’anno 2021 nell’ambito della diocesi di Piazza Armerina a favore delle pontificie opere missionarie. Perciò, Don Giuseppe Pizzoli, attuale direttore nazionale delle pontificie opere missionarie e dell’ufficio nazionale per la cooperazione missionaria tra le chiese, ringrazia la nostra diocesi e ringrazia anche il nostro centro missionario diocesano e tutte le parrocchie che hanno partecipato ad incrementare il fondo di solidarietà con le loro offerte, definendo questo gesto di grande solidarietà, come una espressione della comunione fraterna con la chiesa universale e di carità nei confronti di altre chiese più bisognose del mondo.



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: