Main Menu

La visita di due missionari al Seminario diocesano. L'invito a vivere lo spirito di unità e fraternità

Essere parte della Chiesa universale

“Pastori con ‘l’odore delle pecore’, pastori in mezzo al proprio gregge, e pescatori di uomini”. Con questo messaggio di Papa Francesco, rivolto ai sacerdoti nel 2013 in occasione della Messa del Crisma, don Valerio Bersano e don Marco Testa, in visita presso il nostro Seminario, hanno aperto l’incontro formativo di pastorale missionaria. Don Valerio Bersano, presbitero della diocesi di Alessandria, vive a Roma ed è segretario nazionale per l’animazione missionaria delle Pontificie Opere Missionarie. Don Marco Testa, presbitero della diocesi di Saluzzo (CN), è il direttore nazionale del “Centro Unitario per la Formazione Missionaria” (CUM) la cui sede si trova a Verona. Entrambi sono a servizio di Missio Italia, organismo pastorale costituito dalla CEI al fine di sostenere e promuovere, in collaborazione con altri enti e organismi, la dimensione missionaria della comunità ecclesiale italiana, con particolare attenzione alla Missio ad Gentes e alle iniziative di animazione, formazione e cooperazione tra le Chiese.
I due presbiteri italiani ci hanno fatto visita lunedì 7 e martedì 8 marzo presso la nostra sede palermitana, condividendo con noi anche la Celebrazione Eucaristica, la liturgia delle Ore e il Santo Rosario. Durante l’incontro formativo particolare attenzione è stata posta al servizio missionario secondo le direttive dell’enciclica Fidei Donum. Inoltre don Marco ha condiviso con noi la sua esperienza di parroco missionario per 15 anni in Brasile.
Grazie alla loro testimonianza abbiamo compreso meglio alcuni aspetti fondamentali della pastorale missionaria: la “missione” non riguarda solo la presenza di presbiteri italiani nelle comunità estere, ma anche la presenza in Italia di presbiteri di altre nazionalità che, in accordo con l’ordinario del luogo, intendono svolgere un periodo di studi e di servizio nelle nostre Diocesi. Un aspetto fondamentale dello “scambio” è quindi il grande arricchimento culturale per la diocesi interessata e, soprattutto, il consolidamento o l’arricchimento della formazione dei sacerdoti coinvolti. La pastorale missionaria non coinvolge soltanto presbiteri o seminaristi, ma tutta la chiesa locale, dalle parrocchie ai movimenti, dagli adulti ai giovani; essa consiste nel mettere in pratica la parola di Gesù nel Vangelo: «Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito santo, insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato» (Mt 28, 19-20). Questo “coraggio missionario” si concretizza nel conoscere le comunità di missione, comunicare e donare la Parola di Dio e l’insegnamento del Vangelo.
È stato importante per tutta la comunità ascoltare il messaggio di don Valerio e di don Marco, i quali ci hanno invitato a vivere fin dalla formazione in Seminario lo spirito di unità e di fraternità che anima il carisma missionario e sentirci parte della Chiesa Universale.



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: