Main Menu

Da Caltagirone a Capizzi lungo la Sicilia di mezzo

Il Cammino di San Giacomo

Il Cammino siciliano si snoda tra la città di Caltagirone ed il paese montano di Capizzi, le due comunità isolane di più antica e viva tradizione jacopea, custodi di importanti reliquie di San Giacomo il Maggiore. Partendo dall’antica Basilica di San Giacomo a Caltagirone si raggiunge il duecentesco Santuario di Capizzi, il più antico luogo di culto jacopeo nell’Isola, costruito già dai Normanni ed intriso di storia e di atmosfere medioevali. Attraverso un percorso di circa 130 km, che tocca altri sette Comuni intermedi su tappe sempre abbastanza brevi, il pellegrino si trova immerso in una straordinaria varietà di paesaggi che mutano completamente a seconda delle stagioni. Infinite suggestioni naturalistiche e storiche, mistiche ed antropologiche, sorprendono il pellegrino ad ogni svolta dentro i paesaggi sempre mutevoli di questo Cammino, nella bellezza drammatica della Sicilia più interna. Un viaggio dentro sé stessi, una ricerca contemplativa, una purificazione dello spirito nell’illuminazione della fede in San Giacomo apostolo, attraverso una terra di antica tradizione di ospitalità come la Sicilia… sarà per ogni pellegrino innanzitutto un percorso di ascesi della propria anima.

* Totò Trumino, vive a Piazza Armerina è sposato con Marina ed è padre di due figlie Giorgia ed Eleonora. È l’ideatore del cammino di San Giacomo in Sicilia. Per ben 7 volte ha compiuto l’intero Cammino di Santiago di Compostela in Spagna e cinque volte il Cammino di San Giacomo in Sicilia. È un Hospitalero (Organizzazione mondiale di accoglienza dei pellegrini che fanno il Cammino di Santiago di Compostela) e membro della della Confraternita di San Jacopo con sede a Perugia.



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: