Main Menu

A Gela presentato il restauro della tela di san Giovanni Di Dio

Lo scorso 12 settembre presso la chiesa di San Francesco di Paola a Gela sono stati presentati le fasi di restauro del dipinto ad olio su tela raffigurante San Giovanni di Dio, fondatore dell’Ordine dei Fatebenefratelli. L’opera, datata alla metà del XIX secolo, firmata dal pittore siciliano Gaetano Guadagnino, ha voluto sicuramente essere un segno di devozione e di gratitudine per il lavoro svolto dall’Ordine ospedaliero che, nel XVII sec., ha fondato a Gela una chiesa e un lazzaretto (siti dove attualmente sorge il teatro comunale) dedicati al grande Santo portoghese, patrono degli infermieri, medici e operatori sanitari. L’accurata opera di restauro è stata gran parte finanziata dal Soroptimist Club di Gela e da altri fedeli. Le fasi di restauro portate avanti dal laboratorio Antonio e Rosalia Teri di Partanna, sotto la vigilanza della Soprintendenza dei Beni culturali di Caltanissetta e dell’Ufficio dei Beni ecclesiali della Diocesi di Piazza Armerina, sono dovute intervenire su varie lacune pittoriche, diversi tagli e lacerazioni causati da colpi inferti all’opera con dei chiodi o elementi a sezione circolare. Dopo i saluti di don Pasqualino di Dio, vicario foraneo di Gela; dell’ avv. Lucio Greco, Sindaco di Gela; dell’arch. Giuseppe Ingaglio dell’Ufficio diocesano BB.CC. EE.; della prof.ssa Silvia Scaglione, presidente del Soroptimist Club di Gela 2017/19 e della prof.ssa Giusy Argento, presidente del Soroptimist Club di Gela 2019/21, i restauratori hanno presentato la relazione tecnica del prezioso dipinto.



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: