Main Menu

In trent'anni nella Chiesa Piazzese c'è stato un calo dei sacerdoti del 18%: 73 deceduti, 42 quelli ordinati

Preti in Diocesi, aumenta l’età media

Sono 93 i sacerdoti incardinati nella Diocesi di Piazza Armerina. Nel 1991 erano 113, in trent’anni il calo è stato del 18% con 20 sacerdoti in meno. Dal 1991 ad oggi sono deceduti 73 sacerdoti e 42 sono stati quelli ordinati. Ai 93 sacerdoti presenti in Diocesi nel 2021 se ne aggiungono altri 7 non incardinati che prestano servizio in Diocesi di cui uno (don Salvatore Bevacqua, incardinato nell’arcidiocesi di Genova) che è anche parroco; gli altri 6 non incardinati provengono dalla Tanzania e dalla Repubblica democratica del Congo. Sono 2 i sacerdoti incardinati, non nati in Italia ma che si sono formati nel Seminario diocesano di Piazza Armerina e incardinati in Diocesi, don Mihael Bilha e don Eleuterio Musenge entrambi parroci.
Dei 93 incardinati, 4 risiedono fuori diocesi per diversi motivi; di questi uno (mons. Roberto Cona) è a servizio della Santa Sede. Ben 8 sono a riposo, 2 sono studenti a Roma e altri due per altri motivi non prestano servizio in Diocesi. Sono 77 i sacerdoti impegnati attivamente nel servizio pastorale, con incarichi in parrocchia e altri servizi. Ai sacerdoti diocesani si aggiungono i sacerdoti religiosi che tra Enna, Gela e Riesi reggono 8 delle 75 parrocchie della Diocesi.
Quattro sacerdoti tra Barrafranca e Piazza Armerina sono parroci di due parrocchie.
L’età media del clero di Piazza Armerina è di 60,5 anni. Il sacerdote più anziano con 90 anni di età è mons. Pietro Spina, il più giovane con 28 anni è don Samuel La Delfa. Entrambi sono anche il più anziano e il più giovane per anni di sacerdozio. Mons. Spina 66 anni ordinato da mons. Antonino Catarella il 29 giugno del 1955, don Samuel ordinato da mons. Rosario Gisana il 23 giugno del 2020. Tra i parroci più anziani, con 79 anni il prossimo 28 novembre, c’è don Filippo Incardona parroco di san Leone a Enna; il più giovane con 32 anni è don Calogero Giuliana, parroco di san Giuseppe a Niscemi.
Sono 20 i sacerdoti ordinati tra il 1955 e il 1967 dal vescovo mons. Antonino Catarella; 24 quelli ordinati tra il 1970 e il 1985 da mons. Sebastiano Rosso; 15 quelli ordinati da mons. Vincenzo Cirrincione tra il 1986 e il 2001; 21 i sacerdoti ordinati da mons. Michele Pennisi tra il 2003 e il 2013. 10 i preti ordinati da mons. Rosario Gisana tra il 2014 e il 2020.



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: