Main Menu

Pubblicato il 2° volume sulle carte della Nunziatura apostolica in Italia a cura del prof. Giovanni Castaldo

Un ennese all’Archivio apostolico Vaticano

Pochi sanno che tra quanti riordinano e studiano le carte dell’Archivio Apostolico Vaticano, offrendo materia prima agli storici, vi è un nostro condiocesano, il professor Giovanni Castaldo, nativo di Enna e sposato con la sig.ra Lucia Velardita, nipote di mons. Filippo, che per decenni fu rettore del nostro Seminario diocesano. Castaldo, conseguita la laurea in Lettere a Roma e la specializzazione in Archivistica presso la Scuola Vaticana, dal 1993 è officiale dell’Archivio Apostolico. Insieme all’insegnamento dell’Archivistica e alla collaborazione a tante iniziative scientifiche, Castaldo vive con competenza e passione il quotidiano e silenzioso servizio di archiviazione, inventariazione e studio delle carte dei Papi, un ruolo svolto con l’acribia dello studioso e lo spirito del credente che avverte tra le carte il senso soprannaturale della missione del Papa e della Santa Sede.
Si sa che ogni scoperta archivistica è un balzo in avanti nella comprensione del passato. Le carte nascoste, sottoposte all’intelligenza dell’interpretazione, rivelano tessere di un mosaico mai completo eppure capace di offrire le dinamiche dei piccoli e grandi eventi della storia. Questo vale per la Chiesa che ha sempre custodito diligentemente la memoria delle carte, pagine di vita vissuta e di speranza incarnata. È il caso dell’Archivio Apostolico Vaticano che conserva, a nome e per conto del Papa, 85 chilometri lineari di documenti, preziosissime fonti per la storia della Chiesa universale, il lavoro dei Pontefici, della Curia e delle Rappresentanze pontificie sparse nei cinque continenti come pure altri fondi collegati con la storia del Papato.
Abbiamo l’onore di presentare tra queste righe l’ultima fatica del Professor Castaldo, la curatela in due volumi de L’Archivio della Nunziatura Apostolica in Italia, II. 1939-1953, Inventario, Città del Vaticano, 2020, pp. 1703. Essi costituiscono la continuazione dell’inventario per gli anni 1929-1939 del medesimo fondo, curato da Castaldo con Giuseppe Lo Bianco e pubblicato nel 2010. La nuova pubblicazione è uno dei primi e più poderosi contributi archivistici sul pontificato di Pio XII (1939-1958) le cui carte custodite negli archivi della Santa Sede sono fruibili ai ricercatori dal marzo 2020, dopo l’apertura decisa da Papa Francesco. L’Inventario offre agli studiosi la mappatura completa e dettagliata dell’Archivio della Rappresentanza diplomatica della Santa Sede in Italia che iniziava la sua missione nel 1929, dopo la ratifica dei Patti Lateranensi e si ergeva a portavoce della Santa Sede e della Chiesa italiana presso l’Italia di Benito Mussolini.
In modo particolare fu mons. Francesco Borgongini Duca, antico collaboratore di Pio XI e protagonista nella gestazione dei Patti del Laterano, in qualità di primo Nunzio (rimase in carica fino al 1953) ad offrire le sue capacità giuridiche e di mediazione in anni difficili segnati dall’applicazione, non sempre serena, del Concordato e successivamente dalla Seconda guerra mondiale, dal crollo del Regime, dal passaggio dalla Monarchia alla Repubblica per giungere all’Assemblea costituente da cui uscì la nostra Carta costituzionale. Anni ricchissimi di documenti che nell’Inventario vengono offerti nella dettagliata descrizione della consistenza dei fascicoli con la trascrizione di ampi stralci di importanti documenti ed un corposo apparato critico che aiuta il lettore a contestualizzare date, eventi e nomi.
I volumi sono una finestra aperta su dinamiche note per grandi linee alla storiografia contemporanea ma inedite nei tratti più reconditi, nell’impegno della Santa Sede su fronti diversificati tra loro fra i quali svettano la pace e la transizione democratica dell’Italia, laddove si coniugavano le istanze della legittima pluralità partitica e la formazione di una classe politica cattolica che aveva uno dei suoi formatori nell’impegno fucino di monsignor Montini, futuro Paolo VI, e uno dei suoi frutti maturi in Alcide De Gasperi. Volumi preziosi ed ineludibili per la storia della Chiesa e dell’Italia di cui siamo grati al nostro condiocesano Giovanni Castaldo. I testi sono acquistabili online presso il sito dell’Archivio Apostolico, www.archivioapostolicovaticano.va



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: