Main Menu

Sono 164 i milioni di euro spesi nei 12 comuni della Diocesi. Allarmante il volume d'affari che gira in slot,

Gratta & … perdi!

I comuni diocesani che “grattano”. E che perdono. Un quadro ricco, ricchissimo, oseremmo dire, quello che riguarda la spesa nel gioco d’azzardo dei cittadini che risiedono nei comuni della Diocesi di Piazza Armerina. Ed in attesa del cosiddetto “Libro Blu”, pubblicazione annuale che riporta i dati principali, (raccolta, spesa, vincite, entrate erariali), sul mercato del gioco d’azzardo legale in Italia, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha fornito i primi dati parziali relativi all’anno 2018 aggiornati, peraltro fino al 13 giugno 2019. Dal dato fornito il 6 marzo, dal Direttore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Benedetto Mineo, sentito in audizione dalla Commissione Finanze della Camera, il gioco d’azzardo legale in Italia nel 2018, sarebbe stato pari a 106,8 miliardi di euro. Il 18 aprile dello stesso anno, l’agenzia ha poi approvato il Bilancio di Esercizio 2018, all’interno del quale sono contenuti dati aggiornati relativi al gioco d’azzardo in Italia. Il volume complessivo della “raccolta” indicato nel documento è pari a 104,9 miliardi di euro, con un incremento del 3% rispetto al 2017. La spesa per il gioco – che corrisponde al ricavato (o “volume d’affari”) della filiera ottenuto sottraendo le vincite realizzate nel periodo (86,2 miliardi di euro) dalla raccolta – nel 2018 è stata pari a 18,6 miliardi di euro, con una riduzione del 2% rispetto al precedente anno. Le entrate erariali nel 2018 sono state pari a 10,1 miliardi di euro. La spesa è presa a riferimento anche per dimensionare l’incidenza della tassazione. Oggi, la tassazione complessiva del settore è superiore al 54%. A monitorare il flusso di gioco su scala regionale e nello specifico nei comuni della Diocesi, questo è il quadro che ne viene fuori. Per ciò che riguarda i comuni della provincia di Caltanissetta, in ordine alfabetico, figurano Butera con poco più di 2 mln di euro giocati… (puoi leggere l’articolo completo sull’edizione cartacea. Abbonati a Settegiorni e lo riceverai direttamente a casa tua. Per informazioni chiama 0935/680331)



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: