Main Menu

Cambia il parroco della Cattedrale. Nuovi parroci anche a Sant'Antonio a Piazza Armerina, al Carmine e a Santa Maria di Betlemme di Gela. Nominato il parroco di San Giuseppe a Niscemi.

Nuove nomine in Diocesi

In vista dell’inizio delle attività del nuovo anno pastorale il vescovo mons. Gisana ha annunciato una serie di avvicendamenti e nomine nei vari centri pastorali e servizi della diocesi a decorrere dal primo ottobre. L’annuncio più eclatante riguarda laBasilica Cattedrale: al posto di don Filippo Bognanni andrà don Giovanni Tandurellache lascia la parrocchia Santa Maria di Betlemme di Gela. Gli subentra nel ministero di parroco don Filippo Salernoche mantiene anche il servizio di cappellano dell’Ospedale di Gela. Don Bognanni continuerà ad esercitare il suo ministero a Piazza Armerina come rettore della Collegiata del SS. Crocifisso sempre nel quartiere Monte.
Cambio di parroco anche a Sant’Antonio a Piazza Armerina, lascia per limiti di età mons. Salvatore Zagarella, gli succede don Filippo Salamonedi Valguarnera e attualmente direttore del Museo diocesano.
La parrocchia S. Giuseppe di Niscemiha il suo nuovo parroco nella persona del giovaneCalogero Giuliana, detto Rocchelio di Butera, finora vicario parrocchiale al SS. Salvatore di Riesi. Don Rocchelio sostituisce don Rosario Sciacca, trasferito alla chiesa Madre di Gela in sostituzione di don Salvatore Rindone chiamato al ministero di Direttore spirituale del Seminario diocesano.
Nella parrocchia Beata Vergine del monte Carmelo di Gela, a seguito della morte di don Pippo Bentivegna, il vescovo ha nominato amministratore parrocchiale don Franco Greco. Dopo le sollecitazioni di Papa Francesco la CEI ha deciso di istituire in ogni diocesi il Servizio per la Tutela dei minori guidato da un Referente nominato dal vescovo. Per tale delicato incarico mons. Gisana ha scelto di nominare mons. Vincenzo Murgano di Enna.
Sono in attesa di conoscere il nuovo parroco altre parrocchie della diocesi. A Gela, il provinciale di Cappuccini ha annunciato il nome del nuovo guardiano del convento nella persona del gelese p. Roberto Cuvatoche assume anche il compito di vicario parrocchiale in aiuto del parroco p. Luca Bonomo, mentre si è in attesa di definire la situazione di Mazzarino dove i Cappuccini, che hanno annunciato la chiusura del convento (vedi articolo della settimana scorsa), reggono le parrocchie di S. Francesco e Maria SS. della Lacrima.
Avvicendamenti anche ad Enna dove cambia il parroco della Parrocchia S. Leonardo in Montesalvoretta dai Frati Minori: al posto di P. Salvatore Frasca subentra come parroco e come guardiano il piazzese p. Salvatore Di Bartolo.
Cambia anche il parroco della Chiesa Madre di Riesia seguito del trasferimento di don Lorenzo Anastasia Catania, presso la casa salesiana “La Salette”. Il nuovo parroco è don Pasquale Sanzo, originario di Agrigento.



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: