Main Menu

Un colletta per riaprire santa Barbara

Avviata una colletta per la ristrutturazione della chiesa di Santa Barbara chiusa al culto da qualche anno. Sarebbe disponibile un progetto che può essere finanziato tramite l’8 per mille della Cei. Ma il progetto per essere attuato richiede un co-finanzimento. La Cei può coprire il 75 per cento della attuazione della progettualità, la restante parte, il 25 per cento, deve essere raccolta attraverso le donazioni. Così il parroco dell’Itria (da cui dipende la chiesa come rettoria) don Michele Bilha al fine di riaprire al culto dei fedeli la chiesa ha avviato una raccolta fondi rivolta a tutti i coloro che vogliono condividere la realizzazione del restauro. Il sollecito ad avviare i lavori arriva oltre che dalla comunità parrocchiale da un gruppo di vigili del fuoco in pensione, Salvatore Di Dio, Pino Taormina e Francesco Lo Giudice, e altri. Santa Barbara infatti è la protettrice, tra gli altri, dei vigili del fuoco. L’offerta in denaro può essere inviata al conto corrente della Banca agricola popolare di Ragusa al seguente Iban: IT33 V05036 83690 CC0781947314 intestato a Eliomed Tech s.r.l.  C/Ded Parrocchia Santa Maria D’Itria con la causale “Restauro chiesa Santa Barbara – Piazza Armerina”. 



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: