Main Menu

A Pietraperzia tutti “pazzi”per i droni

In contrada Marano a Pietraperzia nasce un “Centro di addestramento Sky sapience academy”, un luogo qualificato per imparare a guidare strumenti tecnologici come i droni. L’autorizzazione arriva dall’Enac (Ente nazionale per l’aviazione civile) e che con quello autorizzato recentemente a Pietraperzia è uno dei 12 campi volo in tutto il territorio nazionale. A dare le credenziali al campo di volo pietrino è stato un trentaseienne nisseno, Alberto Mancuso il quale ha ottenuto diverse qualifiche tanto che è uno tra i pochi in Sicilia ad essere esaminatore di volo Apr, istruttore Apr certificati Enac, Pilota Sapr (Vi/Mc critico) ed (L/Mc critico) ed infine operatore Enac- Sapr. «Il campo volo di Pietraperzia- afferma Alberto Mancuso – è certificato dall’Enac 050 ed èun centro di alta formazione con autorizzazioni uniche in Europa. I piloti avranno l’opportunità di seguire corsi specifici volti alla specializzazione nell’utilizzo di droni, apparecchiature e software dedicati. Il Centro di addestramento è l’unico, per l’intero bacino Centro-Sud della Sicilia». All’inizio l’avio superficie cli contrada Marano era nata anche come scuola di volo per ultraleggeri, grazie alla determinazione del pilota istruttore barrese Salvatore Milazzo il quale ha creato una struttura sportiva con una pi’sta di 450 metri e dove è presente anche la sala corse e l’hangar. A questo ora si aggiunge un polo del «Centro di addestramento Sky Sapience academy» data l’assenza nel centro sud dell’isola e la domanda eccessiva di utenti. Il centro, infatti, si pone in prima fila per la formazione di Piloti Apr professionisti autorizzati dall’Enac nel nostro territorio. «Acquisire l’attestato di Pilota Apr -continua Mancuso – è un obbligo di legge se si vuole operare in contesti lavorativi professionali poiché i droni sono considerati degli aeromobili a tutti gli effetti e operanti nello spazio aereo nazionale. Il centro di addestramento ha dodici sedi autorizzate in tutto il territorio nazionale e permette agli aspiranti Piloti Apr di ricevere una formazione teorica e pratica con l’utilizzazione di droni di ultima generazione». Il centro di Marano si avvale di istruttori ed esaminatori Enac per la valutazione finale del percorso di un esame pratico. «L’iter formativo – precisa Alberto Mancuso – sarà caratterizzato da un’impostazione di tipo aeronautico, al fine di garantire competenza tecnica e cognizione nell’utilizzo di un drone da intendersi, a tutti gli effetti, un aeromobile operante in uno spazio aereo».



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: