Main Menu

Il 2 luglio fuochi d'artificio anticipati in viale Mediterraneo

Maria delle Grazie abbraccia Gela

Maria delle Grazie abbraccia Gela. In attesa della tradizionale processione del 2 luglio, continuano gli appuntamenti religiosi previsti, come dal calendario, dal parroco fra Luca Bonomo.

Fino al 30 giugno, solenne settenario predicato da don Michele Cavallo, vicario foraneo di Pozzuoli e vicario per la Pastorale Familiare nella stessa Diocesi. Ogni giorno, alle 6:45 preghiera del santo Rosario e coroncina alla Madonna delle Grazie che si ripete dalle ore 17 alle ore 19; ore 7:30 e ore 19 invece celebrazione eucaristica e riflessione. Mercoledì 27, alle ore 19, celebrazione eucaristica con il Vicario generale della Diocesi piazzese mons. Antonino Rivoli.

Domenica primo luglio, alle ore 17, ingresso della banda musicale in chiesa con l’inno in onore della Madonna che proseguirà per le vie della città; alle ore 19 santa messa e a seguire recita dei primi vespri presieduta da Fra Gaetano La Speme, ministro provinciale dei Frati Minori Cappuccini di Siracusa. Grande festa, poi, lunedì 2 luglio: alle ore 16 il simulacro custodito nel convento dei Frati minori Cappuccini di Gela sarà portato in processione. A mezzanotte circa, giunto in viale Mediterraneo, prima di rientrare in chiesa, spettacolo piro-musicale a est del lido “La Conchiglia”.

La giornata del 2 luglio sarà scandita da preghiere e meditazioni mariane. Le celebrazioni eucaristiche si terranno una ogni ora a partire dalle ore 6 del mattino e fino alle 11. Per il secondo anno consecutivo non ci sarà la messa di mezzogiorno. Alle ore 10 a presiederla sarà il vicario foraneo don Michele Mattina; alle ore 11 solenne pontificale presieduto da Fra Gaetano La Speme, ministro provinciale dei Frati minori Cappuccini di Siracusa.

Il ricco programma dei festeggiamenti mariani si chiuderà con l’ottava della Madonna. Dal 3 al 9 luglio, tutti i giorni, alle ore 19, celebrazioni eucaristiche e riflessioni dei parroci don Giuseppe Bentivegna, don Lino Di Dio, don Gaetano Condorelli, don Giorgio Cilindrello, don Giovanni Tandurella, don Enzo Romano ed in chiusura il vescovo della Diocesi di Piazza Armerina Mons. Rosario Gisana.



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: